Dichiarazione di abbandono dimora abituale

Data:
16 Marzo 2021

Chiunque può segnalare modifiche riguardanti il proprio nucleo familiare, ovvero può segnalare la mancanza della dimora abituale riguardante persone iscritte nel proprio o in altri nuclei familiari.

Con la dichiarazione di abbandono di abitazione viene segnalato all'ufficiale di anagrafe un caso in cui una persona non ha più l'abituale dimora ad un certo indirizzo.

Modalità

L'interessato (ad es. un familiare o il proprietario dell'abitazione) può presentare personalmente allo sportello la  dichiarazione di abbandono abitazione, evidenziando, se conosciuto, il nuovo indirizzo della persona che ha abbandonato l'abituale dimora, oppure può inoltrare la  dichiarazione tramite fax, PEC o mail, con allegata copia di un documento di identità valido.

A seguito della presentazione della dichiarazione vengono effettuati degli accertamenti preventivi dalla polizia locale su ordine dell'ufficiale di anagrafe, volti ad accertare l'effettivo abbandono dell'abitazione da parte del soggetto segnalato. Nel caso gli accertamenti confermino l'abbandono dell'abitazione e non si conosca il nuovo indirizzo della menzionata persona, inizia la procedura di cancellazione anagrafica per irreperibilità, che dura un anno.

Si segnala che l'assenza temporanea dal Comune di residenza (per esempio perché il cittadino si trova all'estero o in altra città per motivi di lavoro o per altre cause contingenti di durata limitata) non produce effetti sul mantenimento della residenza.

Ultimo aggiornamento

Lunedi 06 Settembre 2021