Rivoluzione ambientalista a Mejaniga: incentivi per chi realizza interventi green

Promuovere interventi di miglioramento ambientale, ridurre l'inquinamento e contrastare i cambiamenti climatici: con questi obiettivi l'amministrazione comunale di Cadoneghe ha introdotto un innovativo sistema di incentivi rivolti ai privati che intendono ampliare o ristrutturare edifici nel centro di Mejaniga.

Data:
31 Marzo 2021
Immagine non trovata

La variante urbanistica “rigenerazione urbana e qualità ambientale”, approvata lunedì sera dal consiglio comunale, ridefinisce le regole per costruire e ristrutturare nella zona più urbanizzata del territorio comunale, stabilendo nuovi indici di edificabilità sulla base della densità abitativa e introducendo il meccanismo premiale, che garantisce un bonus in termini di cubatura a chi realizza uno o più dei seguenti interventi:

  • cessione al comune di un'area destinata a servizi pubblici;

  • realizzazione di un'opera pubblica;

  • destinazione di un piano terra ad attività commerciali;

  • realizzazione di tetti verdi;

  • realizzazione di pareti verticali verdi;

  • piantumazione di almeno 5 alberi nei parcheggi pubblici o nelle aree di mitigazione;

  • aumento di almeno il 30% della superficie permeabile;

  • innalzamento della classe energetica degli edifici al di sopra della classe A.

“Cadoneghe è pronta a fare la sua parte – dichiara il sindaco Marco Schiesaro – nella grande rivoluzione ambientale che interesserà nei prossimi 10 anni l'Europa e il mondo intero. Serve una svolta radicale in direzione ambientalista: non ci limitiamo a seguire l'onda, ma intendiamo mettere in campo le nostre idee e le nostre risorse per essere tra i progonisti di questa rivoluzione, che deve coinvolgere tutti, dagli amministratori pubblici al mondo produttivo, fino ad arrivare al singolo cittadino. La variante approvata dal consiglio comunale va esattamente in questa direzione, perchè consente ai privati di fare la loro parte, ricavandone un giusto beneficio anche in termini economici.”

“Il nostro obiettivo è rompere lo stereotipo di Cadoneghe come periferia del capoluogo – aggiunge il vicesindaco e assessore all'urbanistica Devis Vigolo – valorizzando le potenzialità del nostro territorio come un luogo dove è bello abitare. Con questa variante mettiamo in moto un meccanismo virtuoso che porterà a migliorare le prestazioni degli edifici dal punto di vista energetico, ridurre i consumi energetici e idrici, diminuire l'inquinamento, impiegare nuove tecnologie sostenibili e nuovi comportamenti più rispettosi dell'ambiente, non perché una legge ce lo impone, ma perché migliora la qualità della vita di tutti noi.”

Ultimo aggiornamento

Lunedi 31 Maggio 2021